Rottamazione Equitalia - Loretta Giro

Tel. 0345/23673
Consulente del lavoro
Iscritta all'Ordine dei Consulenti de Lavoro di Bergamo al n. 529
Vai ai contenuti

Rottamazione Equitalia

Archivio
ROTTAMAZIONE RUOLI


Signori Clienti, un breve aggiornamento sulla definizione agevolata dei ruoli, la cosiddetta "rottamazione Equitalia".
Nelle somme definibili, rientrano tutte quelle relative ai carichi affidati ad Equitalia tra il 2000 ed il 2016.

CONDIZIONI DI ACCESSO
Il debitore deve risultare in regola con i pagamenti delle rate che scadono tra il 1^ ottobre 2016 ed il 31 dicembre 2016, quindi, va pagata anche la rata scadente il 31 dicembre 2016.
La non esservanza di questi termini, è causa ostativa alla definizione agevolata.
COME PRESENTARE LA DOMANDA
La dichiarazione di adesione alla definizione agevolata, può essere presentata:
-  presso gli sportelli di Equitalia utilizzando il Mod. DA1 reperibile sul sito: www.gruppoequitalia.it
  denominato  "Definizione agevolata DL 193/2016".
- tramite invio di e-mail/Pec della Direzione Regionale di Equitalia servizi di riscossione di riferimento, inviando il   modello    DA1, debitamene compilato in ogni sua parte con allegato documento di idenità.
TERMINE
Il termine ultimo per presentare la richiesta è il 31 marzo 2017.
Equitalia provvederà poi entro il 31 maggio 2017 ad inviare agli aderenti la definizione:
- comunicazione con indicazione dell'importo dovuto
- bollettini con date di scadenza dei pagamenti.
MODALITA' DI PAGAMENTO
Il pagamento potrà essere effettuato in un'unica soluzione entro il mese di luglio 2017
oppure:
per il 70% nell'anno 2017
per il 30% nell'anno 2018
E' possibile frazionare  il pagamento in 5 rate, la cui prima rata inerente il 70%, va pagata a luglio 2017 per il 24% del dovuto; la 2^ per il 23% va pagata entro settembre 2017; la 3^ per il 23% entro novembre 2017.
La 4^ rata inerente il restante 30% va pagato per il 15% entro aprile 2018 e la 5^ ed ultima rata  per il 15% entro settembre 2018.
Il pagamento potrà essere effettuato:
- con domiciliazione bancaria
- in Banca anche tramite  home banking
- presso la Posta
- presso i Tabaccai tramite circuiti Sisal e Lottomatica
- sul sito www.gruppoequitalia.it
- presso gli sportelli Equitalia
VALUTAZIONE DELLA CONVENIENZA
Dai primi calcoli effettuati, si evince che la convenienza nella definizione, è rivolta soprattutto a coloro il cui importo del debito è elevato ed ha sufficiente liquidità per far fronte alle brevi scadenze "agevolate".

1^ Esempio:
Con  definizione di una cartella Equitalia di € 1.533,00, si andrebbero  a pagare € 1.204,00
- pagabile  in unica soluzione o il  70%  nel 2017 ed il 30% nel 2018, anche rateizzando come esposto nelle modalità di pagamento.
Il risparmio di evince in euro 329,00 - circa il 22%.
Se il debitore non ha liquidità per aderire, può adire per vie ordinarie e chiedere la rateazione massima di 72 rate,  pagando circa 50 euro mensile (cifra rata minima ammessa).

2^ Esempio:
Con definizione di una cartella Equitalia di € 12.865,00 si andrebbero  a pagare € 6.360,00 - pagabile  in unica soluzione o il  70%  nel 2017 ed il 30%  nel 2018, anche rateizzando come esposto nelle modalità di pagamento.
Si evince un  risparmio di € 6.505,00!  Il 50%.  
Se il debitore ha sufficiente liquidità per far fronte al pagamento agevolato, anche rateizzato, si evince la convenienza nell'adesione. Se in sede di valutazione della convenienza, il debitore constata che non può far fronte alle scadenze, si valuterà l'opportunità di procedere alla tradizionale richiesta di rateazione, l'unica "chance" che resta per pagare senza essere strozzati.

E' indispensabile la corretta valutazione delle possibilità dell'adesione, ma, soprattutto del mantenimento all'impegno a pagare alle scadenze, poichè la decadenza dalla definizione agevolata, per versamenti insufficienti, mancati o tardivi, comporta il proseguimento dell'attività di recupero da parte di Equitalia e l'impossibilità di procedere alla  richiesta di nuove rateazioni!

Permettemi un'osservazione: questa definizione giova al furbetto che non ha mai pagato nulla, ed ora, avendo qualche soldino da parte, ha la possibilità di definire evitando di pagare sanzioni ed interessi di mora!
Più il debito è alto e più si evince la convenienza!
Il mondo è dei furbi. Come sempre.

Per concludere, la materia è vasta, per cui, si rinvia la trattazione in Studio per la verifica delle possibilità e  convenzienza di adesione di ogni Cliente.

Torna ai contenuti